Rabbit chair

Siamo abituati a pensare a una sedia come comoda, funzionale e robusta, magari declinata in diversi colori o dalle linee un tantino astratte, ma l’associazione del medesimo oggetto ad un coniglio, ammettiamolo, √® tanto innovativa quanto geniale. Rabbit Chair √® tutto questo: nasce dall’idea di Stefano Giovannoni, √® pensata per Qeeboo (brand innovativo di produzione e distribuzione di design sempre da lui creato) e ricorda nella seduta la silhouette di uno degli animali pi√Ļ amati da grandi e piccini, gentile, discreto e in varie culture simbolo di amore e di fertilit√†.

Rabbit Chair aveva gi√† invaso Milano in occasione della Design Week 2016, catturando l’attenzione e i cuori dei passanti, ora per√≤ ha catturato anche il mio interesse, io, amo tutto ci√≤ che rimanda con la mente all’infanzia e non si lascia sfuggire questo tipo di novit√†.

Rabbit Chair
Rabbit Chair
Rabbit Chair
Rabbit Chair

Realizzata in due misure, per adulti e bambini, e in una terza versione proposta come lampada, trovate Rabbit Chair in otto colori, pi√Ļ una edizione speciale gold su www.qeeboo.com e a Milano a la Rinascente, Mudec e Spazio Rossana Orlandi.

Che possa portare fortuna e buoni auspici a chi l’acquista!